Pizzimunno: info e storia

Il bellissimo Pizzomunno è un monolite in pietra calcarea bianca situato nelle vicinanze della città di Vieste, in Puglia. Precisamente si trova all’inizio di quella nota spiaggia conosciuta anche come spiaggia del Castello, poiché dominata dalla presenza del Castello Svevo, e situata nella zona meridionale rispetto al centro abitato.

Si tratta di una spiaggia che è ubicata nel Parco nazionale del Gargano località che, con i suoi 140 km di estensione, ospita alcune tra le più belle spiagge della Puglia. Pizzomunno, in particolare, è situato in una località con Bandiera Verde, che si contraddistingue per le acque particolarmente limpide e basse in prossimità della riva e i territori estremamente sabbiosi.

Il motivo per il quale la spiaggia risulta essere particolarmente apprezzata è la sua adattabilità a tutti i tipi di bagnanti. Come detto precedentemente, infatti, la località è caratterizzata dalla presenza di territori che per le loro qualità sono adatti anche agli anziani ed ai più piccini.

Interessante è anche la possibilità di essere protagonisti di una vera e propria vita notturna, resa possibile dalla presenza di numerosissimi bar, ristoranti, locali e discoteche che sono tutti situati poco distanti da Vieste o sono comunque vicini alle località di maggior interesse.

La sabbia dorata e le acqua cristalline fanno di Pizzomunno uno dei simboli principali della città di Vieste. Non è solo questo, però, ciò che rende la zona di cui stiamo parlando un territorio tanto favoloso da essere apprezzato anche dai numerosi turisti stranieri che ogni anno decidono di visitare le località pugliesi.

Su Pizzomunno, infatti, circola una leggenda che ormai in molti hanno iniziato a dare per vera. La storia di Pizzomunno risalirebbe ad un periodo storico in cui Vieste era solo un piccolissimo villaggio, abitato da pochi pescatori.

Era a Vieste che, insieme agli altri pochi cittadini, viveva un ragazzo di nome Pizzomunno innamorato della giovane e bella Cristalda. Era proprio a causa dell’amore per la donna che Pizzomunno tanto desiderava conquistare che, ogni giorno, subito dopo il tramonto, partiva dalla spiaggia di Vieste e si dirigeva più in là, lungo la costa del Gargano.

Il viaggio, però, durava tutta la notte ed era durante le ore notturne che delle sirene crudeli, innamorate follemente del giovane, lo ammaliavano cercando in tutti i modi di farlo cadere nel loro gioco di seduzione.

Il giovane, però, invaghito della bella Cristalda riusciva sempre a resistere restando a lei fedele. La storia tra i due non andò a buon fine a causa delle tremende sirene che, per la loro gelosia, decisero di trascinare Cristalda per sempre in fondo al mare.

Fu proprio la scomparsa della giovane amata a indurre Pizzomunno ad esprimere il proprio dolore pietrificandosi e divenendo la roccia bianca che oggi è uno dei più importanti simboli della città di Vieste.

Pizzomunno, caratteristico per la leggenda appena citata, è sicuramente un’attrazione da non perdere nel momento in cui si decide di trascorrere un periodo di vacanza nella favolosa Vieste.

Proprio per questo motivo è importante sapere come arrivarci. Alla spiaggia, raggiungibile sia a piedi che in macchina, vi si arriva percorrendo il lungomare Mattei. Il lungomare Enrico Mattei è proprio quello che a partire dal Pizzomunno, per circa 5 km, scende in direzione Mattinata.

Quella che si raggiunge è una spiaggia libera che si estende per una lunghezza di circa 3 km ed è caratterizzata proprio dalla presenza di quella stupefacente roccia bianca di cui abbiamo appena parlato e dalla quale è possibile vedere la città di Vieste.

Come abbiamo già detto arrivare a Pizzomunno, partendo da Vieste, non è poi così difficile. La distanza in auto, infatti, è di circa 3 minuti mentre a piedi occorrono poco meno di 10 minuti per avere la possibilità di ammirare uno dei simboli più belli ed interessanti della regione pugliese.

E’ questa la ragione per la quale, nel momento in cui si dovesse decidere di vedere il Pizzomunno è anche possibile scegliere di soggiornare a Vieste, magnifica cittadina del promontorio del Gargano, situato a nord della Puglia.

Pizzomunno, insieme ad altre bellezze naturali come le grotte marine o accanto a elementi architettonici come i trabucchi, la cattedrale, il castello e le torri costiere, contribuisce sempre più ad accrescere il successo turistico di Vieste.

La cucina tipica di Vieste e della Puglia

La Puglia è il luogo ideale per le vacanze estive. Non è soltanto la patria del mare incontaminato e delle spiagge da esplorare, ma è possibile assaggiare dei piatti che possiamo definire indimenticabili.

Tra orecchiette e dolci tipici: ecco cosa assaggiare
La cucina tipica pugliese spazia nei vari campi: come primo piatto, è impossibile non citare la famosa pasta fresca, ovvero le orecchiette pugliesi. Questo particolare tipo di pasta, fatto rigorosamente a mano, è perfetto per essere condito con il classico sugo alle cime di rapa.
Non preoccupatevi: questo piatto viene servito sia in inverno, sia in estate, proprio per la sua bontà. Magari, il condimento sarà di pomodoro, che sono ottimi coltivati qui.
Oltre a questo, non dobbiamo dimenticare la vastità di pesce che viene offerto dal Gargano: il pesce è fresco, servito sul momento e sono molte le trattorie che offrono un menù del giorno personalizzato in base al pescato della notte.

Non dimenticate il pesce del Gargano: fresco e saporito
Anche i formaggi sono il fiore all’occhiello della regione: noi vi segnaliamo il canestraio pugliese, che è tipico della zona di Foggia e di Bari, ma che si trova un po’ ovunque. E, ancora, vi consigliamo di ordinare nel panificio il Pane di Altamura, lo snack perfetto in spiaggia.
Tra, invece, i dolci tipici del posto possiamo trovare le Cartellate: oltre a essere belli da vedere, sono buonissimi da mangiare. Sono delle rose di pasta molto sottile, che vengono fritti, a base di vino bianco e vincotto.

Sport Acquatici a Vieste

Se avete deciso di andare in vacanza a Vieste, dovete sapere che per gli amanti degli sport acquatici, il Gargano mette a disposizione moltissime zone abilitate. Gli sport acquatici hanno da sempre incuriosito le persone: offrire tali servizi è per Vieste un modo per attrarre ulteriori turisti e per rendere tutti felici.

Amate gli sport acquatici? Vieste è perfetta per voi
Ci sono molte zone che si occupano di giri in barca, di kitesurf, di snorkeling e molto altro. Abbiamo deciso di raggruppare tutti i punti di interesse che trattano questo genere di sport e inserire qualche curiosità a riguardo.
Caicco Norita Vieste: qui è possibile richiedere dei giri in barca. Vieste è una zona che si alterna tra spiagge e calette rocciose, dunque è possibile ammirare la sua splendida bellezza e godere del panorama dal mare;
Motobarca Vittorio – Day Tours: anche questa zona tratta i giri in barca. Vi offre, inoltre, una guida turista, dove potrete visitare gli anfratti più nascosti e passare una giornata indimenticabile;
Garganosurf: questo è il luogo perfetto dove praticare surf, windsurf e kitesurf. Dovete sapere che il mare di Vieste si alterna in base al vento. Nelle giornate più ventose, offre delle onde davvero perfette per coloro che amano praticare il surf. Il luogo si trova a Litoranea Vieste Peschici. I professionisti del genere si occuperanno anche di fare divertire i vostri bambini e di insegnare loro le basi del surf in totale sicurezza.

Ecco dove dove dirigersi per le immersioni
Villaggio Punta del Diamante: il Gargano è perfetto per immergersi. Infatti, rappresenta una sorta di vero e proprio paradiso sottomarino. Il Parco Nazionale del Gargano ha realizzato ben 23 sentieri subacquei dove praticare lo snorkeling. Punta Secca, Scoglio del Corvo, Secca della Vedova… sono solo alcuni dei punti di interesse della zona.

Trekking e Mountain Bike a Vieste

Vieste fa parte di una delle suddivisioni del Parco Nazionale del Gargano, in cui avrete la possibilità di fare numerosi itinerari, a piedi o in bici, oltre al Trekking. In questo modo, potrete scoprire quegli anfratti della Puglia che sono visibili solo ai turisti più temerari.

Trekking e Mountain Bike: ecco dove andare
L’identità di un territorio è da ricercarsi a contatto con la sua natura, oltre che alla storia dei paesini e delle grandi città. Il Parco Nazionale del Gargano presenta molte bellezze paesaggistiche, che vi mozzeranno il fiato e che vi porteranno alla ricerca della fauna e della flora locale.
Fare Trekking al Parco Nazionale del Gargano vi porterà a riscoprire la famosissima Foresta Umbra; tra faggeti, aceri, ginestre e frassini, vi sentirete in totale comunione con la pace del luogo.
La Foresta Umbra, inoltre, offre dei sentieri da esplorare sia in bici, sia a piedi; tutti i turisti saranno accontentati. È piena di aree attrezzate, in cui fermarsi a fare una scampagnata e mangiare i tipici prodotti pugliesi, come la Focaccia di Altamura e i formaggi del luogo. Dirigersi qui può essere un’alternativa valida alle giornate di mare!

Tutti gli itinerari e i percorsi offerti dal Parco Nazionale del Gargano
Vi consigliamo di visitare anche il Lago d’Otri, la Grava di Malanotte e la Grava di Marianna: come potete vedere, i luoghi non mancano e, anzi, sono talmente tanti che vi porteranno a tornare a Vieste per le vostre vacanze estive.
Di seguito, vi elenchiamo tutti gli itinerari offerti dal Parco Nazionale del Gargano:
Percorsi in Mountain Bike, sia in strada, sia in sterrato;
Itinerari gastronomici, in cui assaggerete i prodotti locali;
Percorsi naturalistici, che vi condurranno nel cuore della Foresta Umbra;
Percorsi religiosi, in cui verrette a contatto con i luoghi di culto presenti sul territorio;
Percorsi archeologici, dove conoscerete la storia del Parco e le sue origini.