Il Santuario di Santa Maria di Merino

In vacanza a Vieste, è possibile scoprire dei luoghi davvero incantati e mistici: è il caso del Santuario di Santa Maria di Merino e la rinomata città misteriosa. Questo luogo si trova a 7 km di distanza da Vieste, a partire da Nord.

La città fantasma e il Santuario
La chiesa è di dimensioni ridotte; la sua architettura è tipicamente rupestre, sono molte le caratteristiche rurali, di stampo mediterraneo, che possiamo ammirare visitandola. Normalmente, si collega la Chiesa al ritrovamento della statua lignea della Vergine Maria; la statua si trovava in una spiaggia vicina.
Il Santuario si divide in diversi punti: per esempio, nella parte più antica, ovvero la centrale, sono situati dei resti di una Villa Romana, oltre ai ritrovamenti archeologici e a diverse cappelle, costruite nell’arco di tempo di circa cento anni, a partire dal 1831.
Attualmente, si ipotizza che il Santuario sorga nella città di Merinum. Pur essendo iniziati nel 1938, tutt’oggi gli scavi non sono stati ancora conclusi. Alcune fonti storiche affermano che ciò che fosse stato disseppellito ai tempi, i contadini lo avrebbero nascosto.

Merinum: che fine ha fatto questa città?
È Plinio il Vecchio, storico di fama mondiale, che ha avanzato l’ipotesi della città di Merinum, nella sua opera Historia Naturalis. Non vi è alcuna certezza storica che sia così e che Vieste, dunque, sia da ricondursi a Merinum. Tuttavia, è una leggenda molto affascinante, che attrae diversi turisti e archeologi.
La città fantasma di Merinum si tinge dei soliti dubbi: forse è stata sommersa, o rasa al suolo dal terremoto. Sono stati i Saraceni a distruggerla? Oppure, forse, non è mai esistita.
Santa Maria di Merino è la Santa Protettrice degli abitanti di Vieste. Visitare il suo Santuario vi permetterà di avvicinarvi a lei e di riscoprire le origini di questo magico luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *