Punti di interesse della città di Vieste

Il Centro storico di Vieste
Il Centro Storico di questa cittadina è un borgo che si staglia sul mare; le case degli abitanti sono bianche e si susseguono a strapiombo sulle acque. Di origini medievali, Vieste racconta ancora la sua storia allo stesso modo e non ha subito alcuna trasformazione nelle varie epoche.
Qui è possibile fare un po’ di shopping per le vie del centro, grazie alle numerose botteghe di artigianato. Oltre a questo, è piena di trattorie e di locali che animano la vita notturna; vi consigliamo di visitare La Chianca Amara, ovvero il monumento (una pietra) su cui trovarono la morte donne, bambini e anziano nel 1554, per colpa del pirata sanguinario Turco Draguth Rais.
Al centro, si trovano anche la Cattedrale e il Castello.

La Cattedrale di Santa Maria Assunta
Si trova nel punto più alto del borgo centrale di Vieste, nella zona totalmente medievale. La realizzazione della Cattedrale si data durante il XI secolo. È un concentrato di stili, a partire dallo stile romanico-pugliese, fino al tardo barocco.
Negli anni, purtroppo, ha subito numerosi rimaneggiamenti, per colpa dei terremoti che hanno investito la zona.
Al suo interno, è possibile visitare la statua della Madonna di Santa Maria di Merino; la scultura in legno si fa risalire al XIV secolo. Tra tele settecentesche, altorilievi e la pala del Rosario di Michele Manchelli, è l’espressione dell’arte di Vieste.

Il Castello di Svevo di Vieste
Si trova in Piazza Castello e si affaccia esattamente sul mare, ovvero la Spiaggia della Scialara, denominata in seguito Spiaggia del Castello.
Attualmente è una Sede Militare, dunque non è possibile visitarla, se non durante eventi speciali – qualcuno si svolge in estate. Vi consigliamo comunque di passeggiare nella zona circostante, per ammirare le sue bellezze.
Costruito nel 1242 per volere di Federico II, offre uno scenario suggestivo.

Faro di Vieste
Questo meraviglioso Faro si trova sullo scoglio di Santa Eufemia o Santa Eugenia. È visibile in qualsiasi parte della città. Edificato nel 1867, è considerato uno dei simboli della città, che illumina con la sua lanterna.
Attualmente è disabitato, ma viene seguito regolarmente dalla Marina Militare.

Museo Malacologico
Per coloro che amano le conchiglie, non potete assolutamente perdervi la visita al Museo Malacologico. Coloro che gestiscono questo Museo hanno deciso di raccogliere varie conchiglie durante i viaggi in giro per il mondo ed esporle.
Si può visitare dal lunedì alla domenica, e l’indirizzo è: Via Pola, 8, Vieste.

Pizzomunno
Vieste è una città ricca di simboli e di storia. Non fa eccezione il Pizzomunno, situato agli inizi del lungomare Mattei. Potete ammirarlo anche dall’alto, procedendo per Via Bracco. Questo imponente monolite di pietra calcarea raggiunge l’altezza di 25 metri.
La Spiaggia in cui è situato, ovvero della Scialara – denominata anche del Castello e di Pizzomunno – è assolutamente da visitare. Il monolite sembra quasi che faccia la guardia sulla città; uno splendido simbolo senza tempo.
A questo monolite si lega la leggenda del Pescatore e di Crisalda; pare che ogni cento anni, la giovane riaffiori dal mare per trascorrere una notte d’amore con il Pescatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *